Il Parmigiano Reggiano

L’ambiente ideale per conservare i formaggi a pasta dura, come il Parmigiano, consiste in un luogo fresco, con una temperatura attorno ai 10 – 15°C, poco illuminato, ben aerato e con una umidità relativa del 70 – 80%, ma raramente è possibile avere a disposizione un locale con tutte queste caratteristiche. Perciò vi consigliamo di conservarlo in frigo, seguendo questi accorgimenti.

Preconfezionato sottovuoto

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: dai 4 – 8°C
Durata: Il Parmigiano sottovuoto può mantenersi intatto per diversi mesi.

Consigli

Fresco (o estratto dalla confezione sottovuoto)

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: 4 – 8°C
Durata: Se ben conservato, anche aperto può durare un mese o più.

Consigli

Elisir di Parmigiano

È una crema a base di Parmigiano Reggiano grattugiato e olio extravergine di oliva miscelati assieme. Olio e Parmigiano sono entrambi alimenti stabili nel tempo, a patto di non maltrattarli troppo! Conservate il vasetto in luogo fresco e asciutto e al riparo dalla luce, fino al momento di aprirlo.

Dove conservarlo: in frigorifero (dopo l’apertura)
Temperatura: circa 4°C
Durata (confezione aperta): 7 – 10 giorni

Consigli

Caciotta, Scamorza, Caciocavallo

I formaggi a stagionatura breve e media hanno un tempo di conservazione minore. È preferibile consumarli entro pochi giorni dall’acquisto, perché non perdano il loro sapore: se conservati non correttamente, tendono ad assumere un odore e un gusto sgradevoli, che rischiano di estendersi anche agli altri prodotti conservati in prossimità.

Dove conservarli: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): fino a 15 giorni

Consigli

Formaggi freschi

Queste categorie sono ancora più esposte al deterioramento: è necessario consumarli entro pochi giorni dall’apertura della confezione, per evitare che perdano acqua, sapore e qualità. Consigliamo anche di trasportarli dal negozio a casa in una borsa termica, soprattutto durante la stagione calda, per evitare eccessivi sbalzi di temperatura che potrebbero comprometterli.
Mozzarella & Burrata

Dove conservarle: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 2 – 3 giorni

Consigli
Mascarpone

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 1-2 giorni

Consigli
Tosone

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 4 – 5 giorni

Consigli
Stracchino

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura:
2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 2 – 3 giorni

Consigli
Ricotta

Dove conservarla: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 2 – 3 giorni

Consigli

Latticini

I prodotti più freschi e delicati richiedono particolare attenzione nella conservazione. Sono poco resistenti al tempo, e molto utili in cucina: per cui è preferibile acquistarli spesso e in piccole quantità necessarie all’uso quotidiano, per non sprecarne neanche la minima parte e averli sempre pronti da gustare e utilizzare nelle vostre ricette!
Latte fresco

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata: 2 – 3 giorni

Consigli
Burro

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: 2 – 5°C
Durata: 6 mesi

Consigli

Yogurt & Dolci

Il nostro yogurt è a base di latte fresco e i nostri dolci, panna cotta e crema catalana, sono a base di panna fresca, quindi destinati ad essere consumati subito, una volta aperta la confezione. Per conservarli, bisogna applicare regole simili a quelle valide per il mascarpone e i latticini freschi.

Yogurt

Dove conservarlo: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 7  giorni

Consigli
Panna cotta

Dove conservarla: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 1 – 2 giorni

Consigli
Crema catalana

Dove conservarla: in frigorifero
Temperatura: 2 – 4°C
Durata (confezione aperta): 2 – 3 giorni

Consigli