San Martino d’argento al Caseificio Il Battistero

San Martino d’argento al Caseificio Il Battistero

Il Comune di Varano de' Melegari ha premiato con una civica benemerenza la nostra attività

San Martino è il patrono di Varano de’ Melegari. In occasione della sua festa, l’Amministrazione comunale premia con dei riconoscimenti persone, aziende e associazioni che, con la loro attività, hanno contribuito allo sviluppo sociale, culturale, economico, turistico ecc. dell’intera comunità.

Quest’anno il San Martino d’Argento è andato al Caseificio Sociale il Battistero, che dal 1939 opera nel territorio comunale, utilizzando le risorse naturali del territorio per produrre una delle eccellenze gastronomiche italiane: il Parmigiano Reggiano.

Alla cerimonia di premiazione, che si è svolta l’11 novembre 2015 nell’Aula magna delle Scuole di Varano, era presente il Presidente del Caseificio, Tullio Ferrari, che ha ritirato la targa dalle mani del Sindaco “senior” Giuseppe Restiani e del Sindaco “junior” Pier Paolo Tanzi.

Questa è la motivazione per cui la Commissione comunale incaricata di scegliere ogni anno a chi assegnare le benemerenze ha deciso di premiarci:

“Dalle difficoltà di una prima cooperativa di agricoltori-produttori di latte, sorta a Serravalle Ceno nel 1939 su iniziativa di Bazzini Giovanni, Ferrari Giuseppe, Ruffini Pietro e del parroco, don Barilli, nel 1970 viene rifondata una nuova cooperativa con i soci rimasti, in numero di 40, che per motivi statutari e per la vicinanza con l’antichissimo battistero di Serravalle, prende la denominazione di: Società cooperativa agricola “Il Battistero”.
L’obiettivo è la trasformazione in Parmigiano-Reggiano, secondo disciplinare, del latte conferito dagli associati. La produzione iniziale è di 2.000 forme annuali che, negli anni novanta, sale a 4.500 forme.
Superando le profonde difficoltà del settore, nei primi anni del duemila, il caseificio Il Battistero diversifica la produzione e la commercializzazione aderendo al primo Mercato dei Produttori agricoli creato dal Comune di Parma.
 La necessità di stare al passo con i tempi è indispensabile per mantenere il mercato e per assurgere al ruolo di modello di riferimento; si amplia l’area formaggi freschi, viene creato un nuovo punto vendita con sala degustazione, vengono avviate le relazioni con clienti di calibro internazionale e l’attività didattica con le scuole primarie del territorio. Il Parmigiano-Reggiano viene fatto, al caseificio Il Battistero di Serravalle, da casari capaci e saggi secondo antica ricetta che lega e dà lustro internazionale all’intelligenza contadina della nostra comunità di territorio e di Valle.”

“Ci hanno dato un riconoscimento per aver fatto onore alla Val Ceno con il nostro lavoro” ha detto Tullio Ferrari: “La cosa ci ha fatto molto piacere e ci ha anche un po’ sorpreso: noi cerchiamo ogni giorno di fare bene il nostro lavoro e sappiamo di avere prodotti buoni, ma il giudizio finale lo danno le persone che li assaggiano. E visto che, poche settimane dopo aver ricevuto questo premio, abbiamo vinto anche una medaglia d’oro al World Cheese Award… direi che stiamo andando nella giusta direzione!”